Respira e apri il cuore al mondo

Da una frase nasce la scelta di una sequenza di asana, il cui obiettivo è aiutare lo yogin a sentire dentro di sé la risonanza di quel pensiero 

A cura di Antonia Tognù 15 May 2017
Respira e apri il cuore al mondo

Mi piace lavorare ispirandomi a dei maestri di vita come lo è stato Gandhi. I pensieri profondi, e spesso semplici, aprono la mia mente verso nuove prospettive volte a comunicare ciò che per me diventa un insegnamento attraverso la pratica dello yoga. 
Allora da una frase nasce la scelta di una sequenza di asana, di un particolare pranayama, di una specifica dharana il cui obiettivo è aiutare lo yogin a sentire dentro di sé la risonanza di quel pensiero e lasciare che un piccolo seme possa crescere dall’interno, ogni giorno sempre di più, portandolo in profondo ascolto di sé. 
Da qui la consapevolezza che si sviluppa a livelli sempre maggiori, passo dopo passo, e la crescita che ne consegue.

VIRABHADRASANA II
Da Tadasana fai un ampio passo indietro con il piede sinistro. Piega l’anca e il ginocchio destro a 90° e apri il bacino in modo che risulti parallelo agli arti inferiori. Prova a sollevare l’intera gamba dal pavimento in modo da attivare i flessori dell’anca, ma mantieni il piede destro in appoggio a terra. Per contrastare la tendenza del ginocchio destro a cadere verso l’interno, provocando il disallineamento di femore e tibia, porta una mano all’esterno del ginocchio destro a premi il ginocchio contro la mano. Premi a terra la parte esterna del tallone sinistro come se volessi divaricare ulteriormente le gamba. Attiva il quadricipite sinistro sollevando la rotula e abbassa il sacro per creare estensione nel femore sinistro e apertura della pelvi. Enfatizza questa azione mantenendo la pressione del piede sinistro a terra e cercando di avvicinare il piede alla linea centrale. A livello degli arti superiori ruota esternamente le braccia ed allo stesso tempo ruota i palmi verso il basso in modo da creare un effetto elicoidale che stabilizza l’arto superiore. Avvicina le scapole alla colonna vertebrale mentre le fai scivolare verso i glutei. Questa coattivazione stabilizza le scapole e apre il torace. 
Dalla posizione precedente passa a una variante di Utthita Parsvakonasana; premi il gomito destro sulla coscia destra in modo da sollevare e allungare la parte destra del tronco e contemporaneamente cerca di sollevare la coscia destra verso il gomito. Continua a mantenere la spalla destra ruotata verso l’esterno e la scapola destra verso la colonna, così da creare spazio nel torace e nel tratto cervicale. Immagina di poter toccare il cielo con le dita della mano sinistra mentre il torace si espande verso l’alto. 

ARDHA CHANDRASANA
Da Utthita Parsvakonasana porta la mano destra a terra circa 30 cm oltre il piede destro e, contemporaneamente, solleva l’arto inferiore sinistro fino a che il piede sinistro non risulta alla stessa altezza del gluteo. Per facilitare il passaggio da una posizione all’altra mantieni lo sguardo fisso (dristhi) verso l’alluce destro. 
Controlla che il piede sinistro sia a 90° e che la rotula sia rivolta in avanti, mentre il ginocchio è completamente esteso tramite l’attivazione del quadricipite. 
Attiva il quadricipite destro portando la rotula verso il bacino, in modo da sostenere il sollevamento della pelvi e del tronco. Avvicina tra di loro le scapole e immagina di respingere il pavimento con la mano destra utilizzando il solo appoggio dei polpastrelli. Infine ruota lo sguardo verso il pollice della mano sinistra.
Ogni volta che inspiri lascia che il torace si espanda in ogni direzione, anteriormente nell’area dello sterno fino alla parte superiore dell’addome, posteriormente tra le scapole fino all’area dei reni e lateralmente nei fianchi. A ogni espiro porta l’attenzione al senso di libertà in quest’area del corpo e all’apertura del chakra del cuore localizzato al centro del torace.

IL RESPIRO
In ognuna di queste asana applica un respiro toracico-diaframmatico, che focalizza l’attenzione verso il centro del corpo sulla linea di confine tra il torace e l’addome e da qui supporta l’equilibrio e l’integrazione tra il respiro prettamente toracico e quello prettamente addominale. Esso si esprime a livello pratico con una leggera attivazione della parte inferiore dei muscoli addominali, nella porzione localizzata sotto l’ombelico, associata a un’espansione del tratto toracico e della parte superiore dell’addome durante l’inspirazione. La parete addominale detesa nella parte superiore e leggermente tonica in quella inferiore supporta il movimento di discesa del diaframma durante l’inspirazione.

DBN Magazine Partner

Articoli correlati

  • Respira e apri il cuore al mondo La scoperta dei bio occhiali

    È una piccola magia quotidiana che si rinnova ogni volta che si indossano. E lo garantisce una miope storica a cui mancano da anni 2 diottrie. Indossare i bio occhiali e riguadagnare i dieci decimi è stato un attimo. Purtroppo non si possono indossare in mezzo alla gente, se non si vuole passare per persone estremamente eccentriche. Perché al posto delle lenti hanno degli schermi neri su cui sono stati applicati dei piccoli fori secondo uno schema preciso. La visione però è completa ed effettivamente ho potuto leggere le scritte sul tabellone che prima non leggevo. Mi hanno spiegato che la distribuzione dei buchi fa sì che l’immagine dell’oggetto osservato cada automaticamente sul punto più sensibile della retina, senza che sia necessario mettere a fuoco. In questo modo anche chi ha problemi di vista può vederci meglio che a occhio nudo.

  • Respira e apri il cuore al mondo Allenarsi olisticamente

    Si può trarre grande profitto nella preparazione sportiva includendo metodiche olistiche o discipline bio naturali tradizionali. Gli atleti possono migliorare sotto ogni aspetto, da quello fisico a quello mentale, esaltando al massimo le loro capacità

  • Respira e apri il cuore al mondo Riconoscere le sensazioni

    Il Focusing, uno strumento adatto per aumentare la comprensione della realtà e per inventare altri modelli di vita, è la chiave per lo sviluppo e il progresso personali. Un processo dinamico che può guidarci attraverso il labirinto di un nuovo mondo, liberando il nostro potenziale creativo

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web