Piedi di fata

Siamo sinceri dopo le vacanze quelli che ci ritroviamo sono soprattutto piedi di fauno. Lasciarsi andare a ritmi e stili di vita naturale trasforma fatalmente i piedi in solette di spesso cuoio, estremamente performante se si desidera camminare a piedi nudi nel bosco, un po' meno belli però da esibire o da accarezzare

A cura della redazione 19 Sep 2017
Piedi di fata

Pur essendo contraria all'uso della pietra pomice e pur vantando i miracoli di una buona idratazione anche per la pelle dei piedi il dopo vacanza è spesso drammatico. Tutto quel camminare a piedi nudi è sicuramente salutare per la circolazione e per il benessere generale. Ma il risultato è inevitabilmente l'ispessimento della pelle. In questo caso occorre uno scrub piuttosto potente. Il sale marino ha il vantaggio di essere molto efficace e di togliere anche qualsiasi gonfiore o ristagno dei liquidi. Per la stessa ragione abbiamo deciso di inserire anche un po' di bicarbonato. Per la parte grassa invece abbiamo scelto il burro di karité, estrememente idratante, nutriente e antiossidante. Un vero trattamento benessere quindi. Da fare la sera con calma, sui piedi perfettamente puliti e ammorbiditi da un pediluvio caldo.

Come fare: versare in una tazza tre cucchiai di sale fino, e un cucchiano di bicarbonato. Aggiungere due gocce di olio essenziale di camomilla se avete i piedi irritati e desiderate rilassarvi. Preferite invece 2-3 gocce di olio essenziale di salvia se soffrite di iperidrosi, cioè avete sempre i piedi sudati. Concedetevi l'olio essenziale di rosa se avete bisogno di una coccola e di autostima per affrontare il rientro. Sciogliete 2 cucchiai di burro di keritè a bagno maria, aggiungete il sale profumato, mescolate e cominciate a massaggiare i piedi soffermandovi sulle callosità.

Routine giornaliera: uno scrub non basta però, per ritrovare morbidezza è necessario ripeterlo almeno un paio di volte la settimana per un po' di tempo. È poi necessario applicare una crema grassa tutte le sere. Perfetto è in questo caso il burro di karité che massaggiato sui piedi prima di dormire li coccolerà tutta la notte, facendovi la mattina la gradevolissima sorpresa di aver magicamente trasformato i vostri piedi.

DBN Magazine Partner

Articoli correlati

  • Piedi di fata Contro le malattie stagionali

    Il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile può essere una condizione destabilizzante per l’organismo.

  • Piedi di fata Malattie stagionali addio

     

    Con la Rhodiola rosea lo stress e la stanchezza hanno vita breve. Rinforza il sistema immunitario e aumenta la resistenza agli stimoli esterni e in primavera ce ne sono davvero molti.

  • Piedi di fata Combattere i malanni di stagione

    Il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile può essere una condizione destabilizzante per l’organismo, che va gradualmente abituato agli sbalzi di temperatura e al passaggio dalla stagione fredda ai primi caldi. Con la primavera infatti suona la sveglia fisiologica rimettendo in moto il processo di rinnovamento cellulare di tutto l’organismo e con esso la voglia di “scrollarsi dalle spalle” il letargo e la pigrizia invernale.

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web