Con Clematis e Honeysuckle ritroviamo la concentrazione

Due preziosi rimedi floreali scoperti dal dottor Bach per aiutarci a mantenere la concentrazione necessaria sul lavoro e nella scuola alla fine della stagione estiva

A cura della redazione 01 Sep 2017
Con Clematis e Honeysuckle ritroviamo la concentrazione

Chi non ha difficoltà a ritrovare la concentrazione necessaria dopo la pausa estiva? È tipica sia di adulti che dei bambini l'inerzia a trovare la concentrazione necessaria a riprendere con determinazione le attività di sempre, studio o lavoro. Per partire con il piede giusto possiamo ricorrere ai fiori di Bach, rimedi naturali per eccellenza (senza controindicazioni né effetti collaterali!). Tra i 38 rimedi ne proponiamo due che ci possono aiutare a restare "ancorati" al presente.

Clematis è per "coloro che sono sognatori, assonnati, non completamente svegli e senza grandi stimoli". E' il fiore per chi ha scarso interesse per il presente, sogna ad occhi aperti e vive proiettato in un altro tempo. E' ideale anche per studenti distratti. Il rimedio ci aiuta a riprendere contatto con la realtà, a stare nel "qui e ora" con la giusta concentrazione. Honeysuckle è "per coloro che vivono nel passato, che è stato forse di grande felicità": ecco alcune delle parole con cui il Bach ha descritto il Caprifoglio. Un fiore utile anche per chi soffre per l'assenza di una persona cara, o per altri rimpianti, di breve o di lungo periodo. Anche questo rimedio ci aiuta a stare nel presente, a concentrarsi su ciò che si sta facendo, a progettare per il futuro.

Istruzioni per l'uso

I rimedi descritti possono essere assunti da soli, oppure insieme, e anche abbinati ad altri Fiori di Bach (fino ad un massimo di 6). Per la preparazione è sufficiente procurarsi il rimedio in erboristeria e una boccetta vuota da 30ml con contagocce. Aggiungere dell'acqua minerale naturale in bottiglia (o di fonte), 2 cucchiaini di Brandy, e 4 gocce del rimedio scelto (2 gocce se i rimedi sono più di 1). Assumete 4 gocce della preparazione ottenuta sotto la lingua appena svegli, e poi una ogni 4 ore (anche più frequentemente se ne sentite il desiderio).

 

DBN Magazine Partner

Articoli correlati

  • Con Clematis e Honeysuckle ritroviamo la concentrazione Floriterapia contro la tristezza

    La floriterapia dà a tutti noi la possibilità di superare i momenti delicati del nostro stato psico-fisico, tra cui la tristezza: un sentimento che ha cause differenti e che i fiori di Edward Bach ci possono aiutare ad affrontare

  • Con Clematis e Honeysuckle ritroviamo la concentrazione Bach e i 38 rimedi floreali

    Breve introduzione all'affascinante mondo dei fiori di Bach, una cura naturale per l'anima sempre più apprezzata e diffusa. 

  • Con Clematis e Honeysuckle ritroviamo la concentrazione LA FORZA DI CARATTERE

    I fiori di Bach che aiutano ad uscire dall’angolo

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web