Imparare a leggere l'INCI

Glossario e vademecum per districarsi nella giungla dell’etichettatura cosmetica e primo di una serie di appuntamenti mensili dedicati alla lettura dell’etichetta per quanto riguarda la cosmetica bio e naturale

A cura della redazione 12 Sep 2016
Imparare a leggere l'INCI

L’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) è l’elenco degli ingredienti contenuti in un prodotto, che si trova obbligatoriamente dal 1997 su tutte le etichette di prodotti cosmetici. A differenza dell’alimentare, per la bio cosmesi non esiste ancora un disciplinare condiviso a livello europeo che detti delle linee guida comuni per l’etichettatura dei prodotti. Ciò può ingenerare confusione a livello di scelta per il consumatore e di chiarezza per i singoli enti nazionali preposti al controllo e alla certifi cazione delle linee cosmetiche di prodotto. Un passo in avanti è stato fatto con l’adozione del Cosmos (Cosmetic Organic Standard), un embrione di standard unico europeo per le certifi cazioni dei prodotti cosmetici naturali, approvato da alcuni riconosciuti enti certifi catori europei: Ecocert per la Francia, Bdih per la Germania, l’inglese Soil Association, Bioforum per il Belgio e l’italiana ICEA. I principi ispiratori di Cosmos defi niscono un cosmetico “naturale” secondo due ambiti distinti di certifi cazione: uno per il prodotto biologico, l’altro per quello naturale.

In ogni caso, per il consumatore è utile tenere sempre presenti alcuni semplici riferimenti generali per la lettura dell’etichetta, di cui vi relazioneremo di mese in mese:

• Prestare innanzitutto attenzione all’ordine e alle percentuali con cui gli ingredienti sono riportati in etichetta: in molti casi, le sostanze vegetali e naturali contenute nel prodotto rappresentano percentuali irrisorie, mentre abbondano petrolati e siliconi. La percentuale della sostanza contenuta si evince infatti dall’ordine con cui i singoli ingredienti compaiono: in etichetta, essi sono riportati in ordine decrescente. Il primo ingrediente che trovate sarà dunque quello con la percentuale più alta contenuto all’interno del prodotto.

• In secondo luogo e a rigor di logica, un cosmetico naturale è un prodotto contenente elevate percentuali di prodotti naturali, come olii e oli essenziali o aromi, sostanze che si distinguono per la loro qualità e le proprietà anallergiche.

• Di contro, le sostanze che non dovremmo trovare sull’etichetta di un prodotto cosiddetto non convenzionale, naturale o biologico sono i derivati del petrolio, i tensioattivi, i solventi specifi ci e i conservanti con parabeni.

 

DBN Magazine Partner

Articoli correlati

  • Imparare a leggere l'INCI Trealosio: uno zucchero multitasking

    Sono sempre più diffusi gli agenti chimici nell’utilizzo cosmetico per la preparazione dei prodotti. Un cosmetico biologico certificato garantisce naturalmente l’assenza di alcune sostanze, di solito presenti in etichetta nei cosiddetti prodotti convenzionali, che possono avere spesso effetti non proprio benefici sulla nostra salute. Impariamo a conoscerli poco per volta, secondo la nomenclatura INCI, standandard di riferimento per il labeling cosmetico.

  • Imparare a leggere l'INCI Cleansing conditioner (...aka cowash)

    Preparatevi perché se non li conoscete già, li conoscerete molto presto. In Italia sono ancora poco diffusi, ma sono la novità mondiale in fatto di capelli. A differenza degli shampoo tradizionali questi prodotti contengono pochi detergenti e ingredienti chimici che spesso lasciano i capelli secchi, fragili e danneggiati. La loro formula molto ammorbidente li rende particolarmente adatti a chi ha i capelli veramente secchi, crespi e ricci oppure una fibra della capigliatura molto spessa.

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web